25 Luglio … Una data che non potrò mai dimenticare *_*

Carissimi amici, fratelli e sorelle in Gesù Cristo, Oggi 25 luglio per me resta sempre un giorno speciale, in cui la Madonna per intercessione di Dio, e accompagnata dalle vostre preghiere mi ha salvato e ridandomi nuovamente la vita, proteggendo giorno dopo giorno…. Ancora ad oggi, ricordo , come se fosse ieri, quando il 25 luglio 2001 all’età di undici anni, ero in coma in cui ho avuto l’emorragia cerebrale, e nei momenti in cui sono stato in coma. Ricordo di aver visto un tunnel e la Madonna, quando la vidi, mi sono svegliato subito dal coma, ed ho ripreso nuovamente a mangiare, ridere, correre , poi con il passar del tempo, mi ricordo anche che il 25 luglio 2012 avendo 22 anni ho superato il mio.nuovo intervento ( Ciste e Tumore al cervello), grazie alla Madonna, a Suo e Gesù, ma soprattutto grazie a tutti voi che mi avete sostenuto con le preghiere….. Sono passati tantissimi anni da quel famoso 25 Luglio, e non faccio altro che pregare e ringraziare Dio e la Madonna per le meraviglie che fanno ogni giorno nella mia vita, ancora ad oggi ricevo tantissime Grazie dalla mamma del Cielo. anche se faccio dei controlli a Milano, tutto procede bene, protetto sempre dalla Madonna, da Dio e da mi nipote Natasha che è un angelo speciale x me!!!!. Esattamente il 25 Luglio 2014, avendo tra le mani medaglietta della “Madonna dei miracoli” che ho ricevuto nel 2001 e che tutt’ ora tengo conservato davanti la statua della Madonna che ho a casa mia, ho scritto una poesia che ho intitolato “Madonna dei Miracoli” e ho il piacere di condividere insieme a voi:
” Madonna dei Miracoli”:
Madonna dei Miracoli
tu ci inviti ad essere i tuoi Apostoli
mettendo dentro il nostro cuore
le tue dolcissime parole in modo incantevoli.
Madonna dei Miracoli
hai scelto me
perché mi inviti fortemente
dei miei peccati di abbandonarli.
In questo giorno cosi speciale
quante volte hai pregato
e tante volte la vita mi hai ridonato.
Madonna dei miracoli
che appari ai Veggenti
a loro appari per darci
i tuoi santi messaggi.
Madonna dei miracoli:
Cerco sempre di Immaginarti
e ti vedo con abiti bianchi sfolgoranti
e con due occhi celesti:
Mi guardi come Madre
perché mi guidi verso l’Amore
per esserti un grande Adoratore.
Sei sempre all’ingresso della mia cameretta
per dimostrarmi sempre che sei la mia madre prediletta
e ogni tanto ti dedico: un’Ave Maria
che sei la salvezza dell’anima mia.
Apro il mio piccolo cuore rivolto verso te per dirti:
Grazie Mamma della vita che mi hai donato
e spero tanto che questa poesia
da te sarà apprezzato!!!!!!

scritta il 25 luglio 2014 da: Emmanuel Salvatore Distefano!

Poco fa, andando.in chiesa, portando le rose alla Madonna, ho recitato le ” Lodi Mattutine” del giorno, poi, ho recitato in padre nostro,e mentre che la stavo recitando, ho aperto un Vangelo a caso, e mi è uscito questo bellissimo passo:
” Al suo ritorno, Gesù Fu accolto dalla folla, perché tutti erano in attesa di Lui. Ed ecco, venne un uomo di nome Giairo, che era capo della sinagoga: si gettò ai piedi di Gesù e lo pregava di recarsi a casa sua, perché l’unica figlia che aveva, di circa dodici anni, stava per morire. Mentre Gesù vi si recava, le folle gli si accalcavano attorno. E una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni, la quale, pur avendo speso tutti i suoi beni per i.medici, non aveva potuto essere guarita da nessuno, gli si avvicinò da dietro, gli toccò il lembo del mantello e immediatamente l’emorragia si arrestò. Gesù disse: ,chi mi ha toccato? Tutti negavano. Pietro allora disse: Maestro, la folla ti stringe da ogni parte e ti schiaccia . Ma Gesù disse: qualcuno mi ha toccato. Ho sentito che una forza è uscita da me. Allora la donna, vedendo che non poteva rimanere nascosta, tremante, venne e si gettò ai suoi piedi e dichiarò davanti a tutto il popolo per quale motivo l’aveva toccato e come era stata guarita all’istante. Egli le disse: Figlia, la tua fede ti ha salvata. Và in pace!
Stava Ancora parlando, quando arrivò uno alla casa del capo della sinagoga e disse: Tua figlia è morta, non disturbare più il maestro. Ma Gesù, avendo udito, rispose: Non tenere, soltanto abbi fede e sarà salvata. Giunto alla casa, non permise a nessuno di entrare con lui, fuorché a Pietro, Giovanni e Giacomo e al padre e alla madre della fanciulla. Tutti piangevano e facevano il lamento su di lei. Gesù disse: Non piangere. Non è morta; ma dorme. Essi lo deridevano, sapendo che era morta; ma egli le prese la mano e disse ad alta voce: Fanciulla, alzati!. La vita ritornò in lei e si alzò all’istante. Egli ordinò loro di non raccontare a nessuno ciò che era accaduto. ( Luca 8, 40 – 59)” , ho.meditato questo Vangelo , pensando a tutto ciò che mi è accaduto e posso dire che Nulla è impossibile a Dio, e attualmente mi dice sempre: la tua fede ti ha salvato. Grazie Gesù e la Madonna per tutte le meraviglie che fate ogni giorno nella.mia vita.

Con affetto:

Emmanuel Salvatore Distefano =) =) =)